Vedere la disabilità. Per una prospettiva umanistica.pdf

Vedere la disabilità. Per una prospettiva umanistica

M. Gensabella Furnari (a cura di)

Una barriera trasparente separa le persone con disabilità da chi ne è privo: la difficoltà di vedere la disabilità, sottraendola alla rimozione che ancora lavvolge. Per tentare di abbattere la barriera, il testo propone di adottare una prospettiva umanistica che offra una fenomenologia dei modi parziali e distorti in cui la disabilità è stata ed è vista, aprendo, al tempo stesso, alla possibilità di una diversa e piena visione, fondata su un nuovo umanesimo in cui la vulnerabilità sia cifra essenziale dellumano. I diversi saggi del testo si propongono come un contributo alla definizione di tale prospettiva. Dalla riscoperta delle tracce lasciate dalle persone con disabilità nella storia e nella letteratura del mondo antico, si passa alle analisi, condotte tra storia, sociologia e comunicazione massmediale, delle contraddizioni del nostro tempo, diviso tra tendenze inclusive e rischi di emarginazione e stigma. La linguistica, la filosofia e lo studio di diverse forme di rappresentazione artistica aprono inoltre spazi di riflessione su come sia essenziale, per muovere verso un nuovo umanesimo, tentare di dire, pensare e raffigurare la disabilità. Il testo chiude con esperienze di pittura guidate che traducono in immagini il vissuto di persone con disabilità mentale.

La disabilità raccontata attraverso le emozioni che suscita il cambiamento del proprio corpo è la protagonista di questo racconto della scrittrice Simona Merlo. Una disabilità che sopraggiunge è anche un’immagine di sé che non risponde più a se stessa. E’ cambiare corpo, è non riconoscersi. diritti e inclusione delle persone con disabilitÀ in una prospettiva multidisciplinare a.a. 2016-2017 1 coordinatore scientifico: prof.ssa maria elisa d’amico coordinatore didattico: dott.giuseppe arconzo le lezioni si svolgeranno per un totale di 66 ore, dal 24 gennaio al 30 maggio 2017, dalle ore 14.30 alle 18.30 programma titoli delle lezioni martedì 24 gennaio dalle 14.30 alle 18.30 ore

2.53 MB Dimensione del file
8849843283 ISBN
Vedere la disabilità. Per una prospettiva umanistica.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.bayareabarnsandtrails.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

GENSABELLA. FURNARI (a cura di), Vedere la disabilità. Per una prospettiva umanistica,. Rubettino, Soveria Mannelli 2015. Page 6. Disabilità, giustizia, ...

avatar
Mattio Mazio

L'insegnamento si propone due principali obiettivi: 1) fornire agli studenti conoscenze approfondite e criticamente vagliate della letteratura italiana medievale, umanistica e rinascimentale, attraverso la lettura di testi e di saggi critici 2) sviluppare le capacità analitiche e critiche per comprendere e valutare sia i testi antichi sia il lavoro scientifico proprio e altrui.

avatar
Noels Schulzzi

Vedere la disabilità. Per una prospettiva umanistica di Marianna Gensabella Furnari, 2014, Rubbettino Universit à BIOETICA, FILOSOFIA ISBN: 9788849843286 Libro

avatar
Jason Statham

Prospettiva inclusiva: da dove partiamo? 1948 Costituzione della Repubblica Italiana (art.3 e 34) 1962 L.1859: gli alunni con disabilità hanno il diritto di iscriversi a scuole speciali . 1971 L.118: gli alunni con disabilità hanno il diritto di frequentare scuole comuni, ma con delle eccezioni rispetto alle tipologie di gravità. 1977 L.517 Psicologia delle disabilità. Una prospettiva life span, Libro di Renzo Vianello, Irene Cristina Mammarella. Sconto 5% e Spedizione con corriere a solo 1 euro. Acquistalo su libreriauniversitaria.it! Pubblicato da Junior, collana Disabilità e bisogni educativi speciali, data pubblicazione maggio 2015, 9788884347473.

avatar
Jessica Kolhmann

«La cultura non nasce in un giorno - scrive Antonio Giuseppe Malafarina, riflettendo sui concetti di bruttezza e disabilità, tra passato e presente - e quella collettiva si forma dalla stratificazione del passato. A tutt’oggi l’equazione persona disabile uguale brutto persiste e il brutto continua a suscitare repulsione, anche se il suo significato è in tumultuosa evoluzione.