Benedetta Bianchi Porro.pdf

Benedetta Bianchi Porro

Piero Lazzarin

Benedetta Bianchi Porro (1936-1964), appena nata si ammala di poliomielite. Nellottobre del 53, dopo liscrizione alla facoltà di medicina perché convinta che la sua vocazione sia quella di curare gli altri come medico, scopre la malattia, il rarissimo morbo di Recklinghausen, che poco alla volta la ridurrà a essere sorda, paralizzata e infine anche cieca. Sale questo calvario fatto di interventi chirurgici come una corsa verso Dio e un continuo dono per laltro. La sua camera diventa un crocevia di vite e il suo letto un altare attorno al quale si crea uno straordinario cenacolo damore. Benedetta muore a 27 anni nel 1964 e la Chiesa lha dichiarata venerabile nel dicembre 1994.

12 nov 2018 ... Riconosciuto il miracolo di Benedetta Bianchi Porro, che sarà dunque presto beata. Tutta la sua vita è stata un insondabile mistero di grazia, ...

6.61 MB Dimensione del file
8825016921 ISBN
Benedetta Bianchi Porro.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.bayareabarnsandtrails.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Benedetta Bianchi Porro nasce a Dovadola, in provincia di Forlì e diocesi di Forlì-Bertinoro, l’8 agosto 1936. A tre mesi si ammala di poliomielite: guarisce, ma rimane con una gamba più corta dell’altra. A dispetto delle condizioni di salute, s’iscrive alla facoltà di Fisica dell’Università degli Studi di Milano, ma dopo un mese passa a quella di Medicina. Dopo l'avvenuto riconoscimento del miracolo al giovane di Genova, miracolosamente risvegliatosi da coma profondo, il processo di beatificazione di Benedetta Bianchi Porro è compiuto e la cerimonia solenne di Beatificazione verrà celebrata il 14 settembre 2019 a …

avatar
Mattio Mazio

Benedetta Bianchi Porro nasce a Dovadola, in provincia di Forlì e diocesi di Forlì-Bertinoro, l’8 agosto 1936. A tre mesi si ammala di poliomielite: guarisce, ma rimane con una gamba più corta dell’altra. A dispetto delle condizioni di salute, s’iscrive alla facoltà di Fisica dell’Università degli Studi di Milano, ma dopo un mese passa a quella di Medicina.

avatar
Noels Schulzzi

16 set 2019 ... Migliaia di fedeli hanno salutato la beatificazione di Benedetta Bianchi Porro, la giovane romagnola di Dovadola. La solenne celebrazione ...

avatar
Jason Statham

Benedetta è nata a Dovadola, piccolo paese in provincia di Forlì, dall’ingegner Guido Bianchi Porro e da Elsa Giammarchi, l’8 agosto 1936. Con il nome di Benedetta Bianca Maria venne battezzata nella chiesa della SS.ma Annunziata cinque giorni più tardi. Benedetta è la seconda di sei figli.

avatar
Jessica Kolhmann

BIOGRAFIA di Benedetta Bianchi Porro . di Walter Amaducci. Sabato 8 agosto 1936, alle ore 15,30, nasceva a Dovadola Benedetta Bianchi Porro, figlia di Guido, ingegnere idraulico, (1899-1985) e di Elsa Giammarchi (1912-2004).Guido aveva già un figlio di sei anni, di nome Leonida.