Gli impianti di essicazione artificiale dei foraggi.pdf

Gli impianti di essicazione artificiale dei foraggi

R. Chiumenti (a cura di)

Sfortunatamente, oggi, domenica, 26 agosto 2020, la descrizione del libro Gli impianti di essicazione artificiale dei foraggi non è disponibile su sito web. Ci scusiamo.

5.4. L’essiccazione 5.4.1. Essiccazione naturale 5.4.2. Essiccazione artificiale 5.5. La lavorazione del prodotto e i principali risvolti igienici 5.6. Le strutture e gli impianti di lavorazione 6. - Analisi dei rischi e punti critici di controllo 7. - I potenziali fattori di contaminazione 8. - Le azioni preventive e correttive 9. Iva al 4%, al 5%, al 10%, al 22%: la giunga delle aliquote spiegata in pochi passi, con una lista alfabetica per ciascun prodotto. La guida da conservare.

1.71 MB Dimensione del file
882062995X ISBN
Gratis PREZZO
Gli impianti di essicazione artificiale dei foraggi.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.bayareabarnsandtrails.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Per “foraggio”si intende il prodotto dell'attività vegetativa della pianta e. cioè l' erba o i ... prati monofiti, se l'impianto è fatto con una sola specie. (leguminose ... L'essiccazione risulta artificiale quando l'erba falciata, dopo un preappassimento.

avatar
Mattio Mazio

5.4. L’essiccazione 5.4.1. Essiccazione naturale 5.4.2. Essiccazione artificiale 5.5. La lavorazione del prodotto e i principali risvolti igienici 5.6. Le strutture e gli impianti di lavorazione 6. - Analisi dei rischi e punti critici di controllo 7. - I potenziali fattori di contaminazione 8. - Le azioni preventive e correttive 9.

avatar
Noels Schulzzi

5.4. L’essiccazione 5.4.1. Essiccazione naturale 5.4.2. Essiccazione artificiale 5.5. La lavorazione del prodotto e i principali risvolti igienici 5.6. Le strutture e gli impianti di lavorazione 6. - Analisi dei rischi e punti critici di controllo 7. - I potenziali fattori di contaminazione 8. - Le azioni preventive e correttive 9. Iva al 4%, al 5%, al 10%, al 22%: la giunga delle aliquote spiegata in pochi passi, con una lista alfabetica per ciascun prodotto. La guida da conservare.

avatar
Jason Statham

La temperatura di lavoro dell’impianto è di 100-120 °C nell’aria di essiccazione, mentre quella massima raggiunta dal foraggio è di 40-45 °C nella parte finale prima del raffreddamento, per garantire il mantenimento degli elementi termosensibili come il carotene e i tocoferoli. Altro tipo di essiccazione artificiale, che interessa più da vicino queste note, è di più recente introduzione ma di già notevole diffusione ed è quella dei foraggi prativi. In sintesi, l'essiccazione viene eseguita in impianti dotati di opportune sorgenti di calore che riscaldano una certa massa d'aria per aumentarne il potere evaporativo.

avatar
Jessica Kolhmann

Oltre alla soia, le nuove regole della Pac 2015-2020 spingeranno ancora più in alto l’erba medica, un prodotto aziendale di alto pregio che è fondamentale non solo per chi alleva vacche da latte, ma anche per agricoltori senza stalla. L’erba medica, inserita per interrompere la monosuccessione di mais (per rispettare le regole del greening che prevedono l’avvicendamento per chi coltiva Questo testo riunisce informazioni utili per produrre e valutare i foraggi destinati all'alimentazione della vacca da latte. I dati e le indicazioni derivano in buona parte dai risultati di