La consistenza del passato. Heidegger, Nïetzsche, Severino.pdf

La consistenza del passato. Heidegger, Nïetzsche, Severino

Alessandro Carrera

Il passato è sempre doppio, perché al tempo in cui è accaduto non era affatto passato, eppure non possiamo pensarlo senza attribuirgli la natura di passato. Rispondendo a questa paradossalità del tempo Emanuele Severino sostiene, contro Nietzsche, Heidegger e lintera tradizione occidentale, che il passato continua a permanere, senza mai sparire nel non essere. Anti-heideggeriano e anti-nietzscheano, Severino si oppone a qualunque sottomissione dellessere al tempo, alla storia o alla volontà di potenza. Con la sua radicale confutazione del senso comune, Severino incarna come pochi la figura kantiana del filosofo che sa tutto e nientaltro. La definizione non è per nulla limitante. In un mondo in cui tutti si danno da fare per qualcosa, Severino davvero si prende cura del Tutto e, anche quando si occupa di temi molto attuali, solo del Tutto. Ma la scrittura del Tutto da lui elaborata nei suoi testi più significativi, da Destino della necessità a La Gloria, è soltanto filosofica? Forse Severino ci sta donando da tempo dei poemi paradisiaci, nei quali un insuperabile limite teoretico viene oltrepassato grazie allimposizione di nomi come Gioia e Gloria, cifre di un inconscio del vivente del quale non vogliono essere interpretazione bensì coincidenza totale, simbolo mistico.

Le migliori offerte per Doppia Al in Filosofia, Psicologia, Sociologia sul primo comparatore italiano. Tutte le informazioni che cerchi in un unico sito di fiducia. Chi cerca, Trovaprezzi! di Severino Emanuele La consistenza del passato. Heidegger, Nïetzsche, Severino. di Carrera Alessandro Aggiungi ai preferiti; Richiedi un preventivo per numerosi pezzi. Il passato è sempre doppio, perché al tempo in cui è accaduto non era affatto passato, eppure …

8.89 MB Dimensione del file
8876981195 ISBN
La consistenza del passato. Heidegger, Nïetzsche, Severino.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.bayareabarnsandtrails.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

sia, Severino si domanda se quest’affermazione non si trovi in contrasto con l’esperienza del divenire, di quel processo in cui le cose, che ora sono, prima non erano e poi non saranno più3. 1 Cfr. E. SEVERINO, Essenza del nichilismo [EN], cit., p. 27: La verità dell’essere. Nato in Germania nel 1889, l'esistenzialista Martin Heidegger fu uno dei filosofi più influenti del XX secolo. La sua reputazione fu però segnata inesorabilmente, a causa della sua affiliazione al partito nazista, e per aver rifiutato di denunciare le teorie nazionalsocialiste in seguito alla fine della seconda guerra mondiale.

avatar
Mattio Mazio

Un teorema, questo, che Heidegger mostra di assumere come una verità incontrovertibile.» (Dike, pag. 66) Di particolare rilievo sono i capitoli in cui Severino analizza il frammento di Anassimandro attraverso Eraclito e Parmenide. «[…] dike, daccapo nel suo significato formale, nomina invece lo stato in cui le cose stanno come devono stare. sia, Severino si domanda se quest’affermazione non si trovi in contrasto con l’esperienza del divenire, di quel processo in cui le cose, che ora sono, prima non erano e poi non saranno più3. 1 Cfr. E. SEVERINO, Essenza del nichilismo [EN], cit., p. 27: La verità dell’essere.

avatar
Noels Schulzzi

Il passato è sempre doppio, perché al tempo in cui è accaduto non era affatto passato, eppure non possiamo pensarlo senza attribuirgli la natura di passato. Rispondendo a questa paradossalità del tempo Emanuele Severino sostiene, contro Nietzsche, Heidegger e l'intera tradizione occidentale, che il passato continua a permanere, senza mai sparire nel non essere. La consistenza del passato. Heidegger, Nïetzsche, Severino Argonauti: Amazon.es: Carrera, Alessandro: Libros en idiomas extranjeros

avatar
Jason Statham

Martin Heidegger (pronuncia italiana: ['martin 'aidegher]; pronuncia tedesca: ['maɐ̯ti:n 'haɪdɛgɐ]; Meßkirch, 26 settembre 1889 – Friburgo in Brisgovia, 26 maggio 1976) è stato un filosofo tedesco, considerato il maggior esponente dell'esistenzialismo ontologico e fenomenologico (anche se egli stesso ha rigettato quest'ultima etichetta). Heidegger - senza alcuna distinzione tra le varie fasi del suo pensiero - coglie tutta l' intrinseca debolezza dell'antiplatonismo idealistico e nietzschiano, per svilupparlo (lungi dal negarlo!), coerentemente e radicalmente, in un grandioso anti-Parmenide. L'opera di Severino (mille miglia oltre ogni astratta polemica) rappresenta l'altro polo.

avatar
Jessica Kolhmann

Heidegger - senza alcuna distinzione tra le varie fasi del suo pensiero - coglie tutta l' intrinseca debolezza dell'antiplatonismo idealistico e nietzschiano, per svilupparlo (lungi dal negarlo!), coerentemente e radicalmente, in un grandioso anti-Parmenide. L'opera di Severino (mille miglia oltre ogni astratta polemica) rappresenta l'altro polo. Heidegger nacque nel 1889 a Meßkirch, un villaggio della regione del Baden-Württemberg, in una famiglia cattolica.Il 1889, per la cronaca, è anche l’anno di nascita di Hitler e Wittgenstein.Fece studi cattolici: all’inizio studiò presso i gesuiti e poi si occupò di teologia.