Quanto dista il teatro? Unindagine sociopoetica tra spettatori e non spettatori a Parma.pdf

Quanto dista il teatro? Unindagine sociopoetica tra spettatori e non spettatori a Parma

R. Gandolfi (a cura di)

Fra il 2013 e il 2016 si è svolta a Parma una ricerca sul campo che ha cercato di entrare il più possibile in contatto con le persone che non frequentano abitualmente i teatri, per raccogliere sentimenti ed emozioni, valori e disvalori, giudizi e pregiudizi che nutrono limmaginario contemporaneo riguardo allarte della scena. A muovere lindagine è stato il desiderio del Teatro delle Briciole di mettersi in ascolto del suo territorio, lungo linee slegate dai protocolli standard delle indagini sullaudience development, rinunciando a una mappatura quantitativa a favore di procedure di timbro creativo e relazionale. Si sono così ascoltate quasi trecento cittadine e cittadini, privilegiando intenzionalmente lascolto della distanza. Questo libro ha natura polifonica: racconta la ricerca compiuta, registra e restituisce come un sismografo le voci raccolte e ne propone alcune letture

Massimo Marino . Massimo Marino, saggista e critico, guarda molto teatro di oggi e del passato. Ne scrive su vecchi giornali di carta, quotidiani e settimanali («Corriere di Bologna», «Left»), e sul web, sul blog «Controscene» e su «doppiozero.com», dove ha coordinato la redazione Teatro. Lo racconta pure in libri come “Lo sguardo che racconta. Un’indagine sociopoetica tra spettatori e non spettatori a Parma» a cura di Roberta Gandolfi. Il calendario completo di spettacoli, incontri e presentazioni è on line su www.giallomare.it.

5.27 MB Dimensione del file
8872184371 ISBN
Quanto dista il teatro? Unindagine sociopoetica tra spettatori e non spettatori a Parma.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.bayareabarnsandtrails.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Impertinente Festival: il teatro di figura a Parma, dal 7 all'11 dicembre 07/10/2016 Master in imprenditoria dello spettacolo, Bologna, anno accademico 2016-2017 23/09/2016 Infanzia e città a Pistoia, dal 24 settembre al 5 novembre 2016 03/09/2016 Dalla Cultura alla Scuola: ''Cosa abbiamo in Comune'', il 7 settembre a Bologna 31/08/2016

avatar
Mattio Mazio

Tutti gli eventi di Padova e Provincia. Sarà un fine settimana dedicato all’infanzia, alle giovani generazioni e alle famiglie, quello del Teatro Ferrari che inaugura la stagione "IL TEATRO PER

avatar
Noels Schulzzi

Impertinente Festival: il teatro di figura a Parma, dal 7 all'11 dicembre 07/10/2016 Master in imprenditoria dello spettacolo, Bologna, anno accademico 2016-2017 23/09/2016 Infanzia e città a Pistoia, dal 24 settembre al 5 novembre 2016 03/09/2016 Dalla Cultura alla Scuola: ''Cosa abbiamo in Comune'', il 7 settembre a Bologna 31/08/2016 Francesca da Rimini. - Figlia di Guido da Polenta il Vecchio, signore di Ravenna, Francesca da Rimini (o Franceschina) andò sposa, intorno al 1275-1282, a Gianni Ciotto (" zoppo, sciancato "), o Gian Ciotto, Malatesta, signore di Rimini, dal quale ebbe una figlia, Concordia. Innamoratasi di Paolo Malatesta, suo cognato (che aveva moglie, Orabile Beatrice contessa di Ghiaggiolo, e due figli

avatar
Jason Statham

Flavia Armenzoni del Teatro delle Briciole invece ha presentato “Quanto dista il teatro?”, indagine sociopoetica tra spettatori e non spettatori a Parma a cura di Roberta Gandolfi edito da Titivillus, volumetto che racconta una ricerca svolta a Parma, tesa a registrare e restituire, come un sismografo, le opinioni sul teatro di un campione vario e numeroso di pubblico, scelto in contesti

avatar
Jessica Kolhmann

Un’indagine sociopoetica tra spettatori e non spettatori a Parma» a cura di Roberta Gandolfi. Il calendario completo di spettacoli, incontri e presentazioni è on line su www.giallomare.it.