Nel nome di Chora. Da Derrida a Platone e al di là.pdf

Nel nome di Chora. Da Derrida a Platone e al di là

Simone Regazzoni

Uninterpretazione in grado di aprire una lettura è sempre linterpretazione di più testi al contempo. Non solo dei testi presenti - citati, glossati, commentati - ma anche di quelli assenti dalla scena della lettura, non ancora scritti o, al limite, destinati a restare immaginari. Trattandosi, qui, dellinterpretazione della difficile e oscura questione di chora (in greco: spazio, luogo, regione) che Platone affronta nel Timeo al momento di spiegare lorigine del cosmo, occorrerà dunque convocare e far parlare, sulla scena del famoso dialogo platonico, più di un testo e più di una firma: da Derrida a Eraclito, da Heidegger ad Aristotele, da Badiou a Plotino, da Calcidio a Esiodo - e al di là. Non per svelare, infine, il segreto di chora, ma per provare a pensare, nel nome di chora, ciò che, inscritto al cuore della filosofia platonica, la eccede - eccedendo, così, i limiti dellonto-teologia.

Nuova Universale di Architettura diretta da Bruno Zevi ... La casa del pendio. ... Il futuro del passato 31 ... Lotta al Cubo 35; 2. ... La chiave è nel piccolissimo? ... Nel 1972 un volume miscellaneo con il nome di "Five Archiects" sancisce ... Eisenman scopre il Chora di Platone ("il ricettacolo" come qualcosa tra luogo e oggetto) ...

2.22 MB Dimensione del file
8870186644 ISBN
Gratis PREZZO
Nel nome di Chora. Da Derrida a Platone e al di là.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.bayareabarnsandtrails.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

2 J. Derrida, Firma Evento Contesto, in Limited Inc., cit., p. 3. 3 Ivi, p. 4. 4 Fin dai tempi di Platone si ha un privilegio sulla scrittura strutturata dialogicamente che indica l’esigenza di un contesto almeno duale, nel quale fosse presente un interlocutore. 5 J. Derida, Firma…,cit., p. 5. University of Bergamo via Salvecchio 19 24129 Bergamo Cod. Fiscale 80004350163 P.IVA 01612800167 Tel. 035 2052111

avatar
Mattio Mazio

Chora è termine greco di difficile o impossibile traduzione Platone lo usa nel Timeo per cercare di afferrare quello spazio potenziale, quel ricettacolo, in cui la forma dispiega la propria azione Cerca di afferrare tale concetto in un discorso spurio, “bastardo”, poiché si parla proprio di qualcosa che si sottrae e resiste al logos,…

avatar
Noels Schulzzi

Fascino Di Chora è un libro di Ciucci Andrea edito da Mimesis a gennaio 2019 - EAN 9788857552439: puoi acquistarlo sul sito HOEPLI.it, la grande libreria online.

avatar
Jason Statham

Simone Regazzoni. Simone Regazzoni, già allievo di Jacques Derrida, ha insegnato presso l’Università Cattolica di Milano e l’Università di Pavia. Tra i suoi libri, La decostruzione del politico.Undici tesi su Derrida (2006); Nel nome di Chora.Da Derrida a Platone e al di là (2008); Derrida.Biopolitica e democrazia (2012); Derridario.Dizionario della decostruzione (2012, coa-autore); Ti

avatar
Jessica Kolhmann

Secondo Derrida bisogna decostruire la struttura assiologica (rapporto bene e male) che vi dietro ogni percezione del segno. Es. Platone: Il farmaco è rimedio e veleno, la cultura successiva sempre scartare il veleno. Husserl: il segno (che non definisce) si distingue in intenzionale e non intenzionale.