Lo spazio. Un contributo alla teoria della scienza.pdf

Lo spazio. Un contributo alla teoria della scienza

Rudolf Carnap

La scoperta delle geometrie non-euclidee e la Teoria della relatività di Einstein costrinsero scienziati e filosofi a prendere posizione e a rivedere radicalmente le loro categorie di pensiero. Ne derivò un dibattito accesissimo, al quale parteciparono gli esponenti più significativi sia della scienza sia della filosofia dei primi decenni del XX secolo. Uno dei temi al centro della discussione era la natura dello spazio. Il giovane Carnap vi si inserì con autorevolezza grazie a questo breve scritto, nel quale si proponeva di analizzare i vari significati di spazio, convinto comera che linconciliabilità delle posizioni in conflitto fosse dovuta al fatto che dalle differenti prospettive si parla di oggetti molto differenti. Linteresse di questo testo per il lettore odierno è molteplice. Da un lato esso è uno splendido esempio di come scienza e filosofia possano proficuamente incontrarsi

Il più importante contributo di Helmholtz alla filosofia della scienza è costituito, tuttavia, ... Entrambe le riviste di Vaihinger dedicavano un ampio spazio alle trattazioni ... un certo numero dei suoi studenti a intraprendere lo studio della teoria ... Carnap R. (1922), Lo spazio. Un contributo alla teoria della scienza, Morcelliana, Brescia 2009; Leibniz G. W. (1995), La caractétistique géométrique, a cura di ...

1.91 MB Dimensione del file
8837223846 ISBN
Lo spazio. Un contributo alla teoria della scienza.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.bayareabarnsandtrails.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Scienza. Acustica e audio; Astrofisica e scienza dello spazio; Astronomia; Biotecnologia; Chimica - generale; Chimica - industriale e tecnica; Cosmologia Lo spazio. Un contributo alla teoria della scienza on Amazon.com. *FREE* shipping on qualifying offers.

avatar
Mattio Mazio

La scienza prospettica del Quattrocento ebbe un contributo originale da parte di Leonardo da Vinci (1452-1528). La sua solida esperienza di bottega lo rese padrone delle tecniche prospettiche impiegate dai pittori in m odo ormai inderogabile: «La prospettiva è briglia e timone della pittura». Ma il … Una nuova osservazione ha confermato l'effetto Lense-Thirring, un effetto di trascinamento dello spazio-tempo da parte delle masse in rotazione previsto dalla teoria della relatività generale: si tratta in questo caso di un sistema binario di stelle massicce, che emette radiazione elettromagnetica pulsata. E' la prima verifica del fenomeno ottenuta con un sistema di tipo stellare

avatar
Noels Schulzzi

Ein Beitrag zur Wissenschaftslehre" ("Lo spazio. Contributo alla dottrina della scienza"), sotto supervisione di Bauch, sulla teoria dello spazio, da un punto di ... 16 set 2007 ... così via. Un esempio ce lo forniscono certe amigdale in pietra ascendenti a quasi un milione di ... umano..., e costituiscono la parte essenziale di una teoria, la parte che la logica non può ... dopo di noi aggiungeranno il loro contributo alla verità». ... Ciò vale anche par categorie come quelle di «spazio» e di.

avatar
Jason Statham

E per lo spazio, come per la ha sempre riconosciuto che il primo a insegnarle a parlare di scienza con un linguaggio «sempre più semplice» è Oltre al suo grandissimo contributo

avatar
Jessica Kolhmann

Charles Darwin è stato il più illustre naturalista del diciannovesimo secolo e forse di tutti i tempi. Al giorno d'oggi abbiamo una tale familiarità con i concetti di evoluzione e di selezione naturale (tanto da utilizzarli anche in senso metaforico nel linguaggio comune) che non sempre è facile renderci conto di quanto grande e rivoluzionario sia stato il suo contributo alla scienza.