Mirador. Irène Némirovsky mia madre.pdf

Mirador. Irène Némirovsky mia madre

Élisabeth Gille

La raffinata delicatezza di una scrittrice degli anni trenta rivive in Mirador. Irene Nemirovsky mia madre, un ritratto bellissimo di Elisabeth Gill. Attraverso le parole e la voce della figlia, spezzata dal dolore o esaltata dalla sublime volontà di raccontare la grandezza materna, Irene rivive in queste pagine. In una sorta di specchio letterario figlia e madre sono l’una nell’altra, e il loro rapporto tormentato, molto vissuto è il legame del racconto di una scrittrice scoperta in Italia solo da pochi anni. Autrice di capolavori come Suite francese o Il signore delle anime, la Nemirovsky ripercorre la sua esistenza: i primi anni in una Russia innevata, solitaria, ricca però di matrici e innovazioni letterarie, dove le sue prime ispirazioni traggono linfa vitale. La Rivoluzione d’Ottobre scombina però tutte le carte e Irene è costretta così a lasciare l’amata San Pietroburgo per approdare in Francia. Nella capitale francese, tra i suoi caffè e le sue vie, circondata da poeti ed artisti, la scrittrice trova il territorio fertile per iniziare a scrivere, influenzata dai geni che frequentava e da quella sorta di aura magica che rendeva, ancor più speciale di oggi, la Parigi degli anni trenta. Nel 1929 con la scrittura di David Golden, adattato poi sia per il teatro che per il cinema, Irene Nemirovsky si lancia nei salotti letterari e ne diventa un fulcro, aiutata dal suo editore di allora Bernard Grasset. Questo momento favorevole fa passare in secondo piano i primi, e ancora lontani,echi della guerra, ma Irene è ebrea e presto si renderà conto cosa questo significhi persino nella splendente Parigi. Nel 1942 la grande scrittrice viene prima rinchiusa in un campo di lavoro e poi ad Auschwitz. A nulla valsero i tentativi di salvarla del marito perché un mese dopo Irene morì di tifo dietro ad un filo spinato e la stessa sorte toccherà al consorte qualche mese dopo. Mirador descrive tutto questo: una vita intensa, fin troppo breve, ma piena, trascorsa tra gli affetti, gli scrittori e i libri. Ad attraversare il racconto è lo sguardo innamorato, sebbene disincantato di una figlia, Elisabeth Gill, che insieme alla sorella ha conservato numerosi documenti della madre per riconsegnarli alla storia. E’ soprattutto però la maternità, vissuta da Irene con numerose dolcezze e contrasti, a restituirci la donna oltre che la scrittrice.

Mirador : Irène Némirovsky, mia madre. Gille, Élisabeth Biografie - 2011 Lo trovi in: Provincia di Forli'-Cesena Provincia di Ravenna Provincia di Rimini Ravenna Sistema Istituzione Classense

6.29 MB Dimensione del file
8864112014 ISBN
Gratis PREZZO
Mirador. Irène Némirovsky mia madre.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.bayareabarnsandtrails.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Irène Némirovsky, mia madre è la biografia di Irène Némirovsky scritta da Élisabeth Gille, la figlia secondogenita. Scampata insieme alla sorella Denise Epstein ai lager nazisti, in cui invece trovarono la morte i genitori, ha votato la propria vita alla letteratura ed è stata traduttrice, scrittrice e direttrice editoriale di grandi case editrici.

avatar
Mattio Mazio

Tagged: Elisabeth Gille, fazi, mia madre, Mirador. Irène Némirovsky. La copertina del volume “Mirador.Irène Némirovsky, mia madre” di Elisabeth Gille (Fazi, 2011) ritrae in un’antica foto, color seppia proveniente dal Fonds, Irène Némirovsky una madre con le sue figlie che sorridono serene sulla spiaggia di Hendaye.Sono gli anni che precedono lo scoppio della II Guerra Mondiale ma Elisabeth Gille, Mirador: mia madre, Irène Némirovsky, Fazi, 2011. Nell’intervista rilasciata nel 1992 a René de Ceccaty per Il Messaggero*, Elisabeth Gille, figlia di Irène Némirovsky

avatar
Noels Schulzzi

Elisabeth Gille, Mirador: mia madre, Irène Némirovsky, Fazi, 2011 Nell'intervista rilasciata nel 1992 a René de Ceccaty per Il Messaggero*, Elisabeth Mirador. Irène Némirovsky, mia madre - bibliogarlasco.blogspot.com Irène Némirovsky, mia madre (a cura di Cinzia Bigliosi, Roma, 2011), dove inventò una madre letteraria, irreale, conosciuta per pochi anni e completamente dimenticata –, Denise ha scientemente salassato gli ultimi anni della sua vita per ridare voce a una scrittrice dimenticata e non più ripubblicata.

avatar
Jason Statham

Mirador. Irène Némirovsky mia madre è un libro di Élisabeth Gille pubblicato da Fazi nella collana Le strade: acquista su IBS a 17.10€!

avatar
Jessica Kolhmann

Amazon.com: Mia Madre DVD: Margherita Buy, John Turturro, Nanni Moretti, Nanni Moretti: Movies & TV. Directed by Nanni Moretti. With Margherita Buy, John Turturro, Giulia Lazzarini, Nanni Moretti. Margherita, a director in the middle of an existential crisis, has to ...