Gli psicofarmaci nei pazienti con cardiopatie.pdf

Gli psicofarmaci nei pazienti con cardiopatie

Anna R. Atti, Simona Gotelli

Qual è il farmaco psicotropo più indicato per il paziente nel post-infarto o con fibrillazione atriale? Quali sono gli effetti indesiderati cardiovascolari dei principali psicofarmaci? Questa guida è sia al cardiologo, sia allo psichiatra, sia al medico di medicina generale, considerato che le cardiopatie sono la principale causa di malattia nelle società occidentali.

L’utilizzo degli psicofarmaci genera un rilevante problema per i noti e dichiarati effetti collaterali che possono generare squilibri a livello organico ma anche compromettere in misura più o meno marcata il funzionamento cognitivo, emotivo e comportamentale in alcune sfere di vita (come quella lavorativa, sportiva, affettiva, sessuale, ecc). Queste raccomandazioni sono particolarmente importanti nei pazienti a rischio per questa patologia. Fra questi si includono gli anziani, pazienti in trattamento con farmaci "diabetogeni" (cortisonici), quelli di origine afroamericana, persone con familiarità, quelli con intolleranza al glucosio e pazienti schizofrenici.

6.51 MB Dimensione del file
8849003897 ISBN
Gli psicofarmaci nei pazienti con cardiopatie.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.bayareabarnsandtrails.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Coronavirus e malattie cardiache, i rischi della tempesta di citochine. Le cardiopatie acute possono derivare da quella che gli immunologi chiamano "tempesta citochinica", un massiccio rilascio di molecole infiammatorie prodotte dal sistema immunitario, fortemente 'impegnato' a lottare …

avatar
Mattio Mazio

Il termine cardiopatia ischemica racchiude in sé uno spettro di condizioni patologiche accumunate da una discrepanza tra il consumo e l'apporto di ossigeno al miocardio; nei soggetti che ne soffrono il cuore richiede più ossigeno di quello che le coronarie possono garantirgli, di conseguenza il cuore entra in uno stato di sofferenza (stato ipossico).

avatar
Noels Schulzzi

In previsione di un atto sessuale, molti pazienti che soffrono di disturbi cardio - circolatori temono le conseguenze di un affaticamento eccessivo per il loro cuore. Inoltre, talune condizioni, spesso presenti nel cardiopatico, sono esse stesse alla base di una ridotta funzionalità del sistema erettile dell'uomo: tra queste, l'ipertensione, il diabete, alcuni farmaci, la malattia

avatar
Jason Statham

oncologici e nei pazienti con insufficienza renale come supporto alla terapia con ... Patologie cardio-cerebro vascolari (cardiopatia e cerebropatia ischemica e ...

avatar
Jessica Kolhmann

Tipo B – Evitare facili euforie nei casi di miglioramento e far capire al paziente che è proprio questo il momento di continuare nell’aggressione della patologia per debellarla totalmente, passando a uno stato C. L’errore è quello di accettare di assecondare un paziente che si convince che gli psicofarmaci lo hanno fatto uscire da una situazione terribile, non accorgendosi che si